“L’Ombra della Morte”, Simone Lari

51CJBN3VcsL._AA258_PIkin4,BottomRight,-36,22_AA280_SH20_OU29_
TITOLO: L’Ombra della Morte
AUTORE: Simone Lari (BIO)
EDITORE: Youcanprint

L’AUTORE DICE CHE venti anni sono ormai trascorsi da quando cinque giovani e sconosciuti eroi hanno liberato la loro terra dalla minaccia della Nemesi dei Mondi. La pace sembra ora una solida realtà nei Regni delle Terre Centrali, e in tutta la penisola di Talya, ma la storia ci insegna che i periodi di pace sono sempre alternati da periodi di guerra, che c’è sempre un male in agguato, pronto a movimentare le esistenze dei giusti. Se questo male fosse solo una vacua ombra, intangibile ed effimera, potrebbe mai nuocere agli uomini? …Ma se non si trattasse di una semplice ombra, se fosse invece l’ombra di un Dio oscuro e vendicativo, se fosse: L’Ombra della Morte! Due orfani allevati da un sacerdote in un piccolo villaggio, un ragazzo di strada che pensa solo al proprio tornaconto, un mago indolente e pauroso e un guerriero del nord dal misterioso passato, potranno mai riuscire a fermare un male simile?

ACQUISTALO QUI
DI’ CHE TI PIACE QUI!
LEGGI ESTRATTI DAL PRIMO E DAL TERZO VOLUME

CI SONO COSE PEGGIORI DELLA MORTE

Jeff rimase fermo con lo sguardo sbarrato, fisso a terra. Sefiro allora fece per colpirlo, ma Altair fermò la sua mano. Sefiro lo guardò stranito e contrariato. Altair scosse la testa, cercando di fargli capire che infierire, in quel momento, non sarebbe servito a niente.
Tuttavia, Sefiro non seppe trattenersi: «Ci sono cose peggiori della morte! Come vivere una vita di paura, nell’ombra, fregandosene delle persone care, per pensare solo a sé stessi!»
Guardò i sacerdoti che portavano dentro il cadavere di Alyna, poi aggiunse: «Dimmi, Jeff, sei felice di essere sopravvissuto? Certo, il corpo che stanno portano via, poteva essere il tuo, ma se fossi stato al tuo posto, io avrei accettato volentieri lo scambio, se fosse servito a salvare la ragazza che amavo!»

Annunci

Dicci la tua! I commenti aiutano gli autori a crescere!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...